Che giornata quella del commercialista!

Che giornata quella del commercialista!

Tempo di lettura: 3 min
Che giornata quella del commercialista!

Se dovessimo riassumere in poche righe il lavoro del commercialista, molto probabilmente, diremmo che è colui che si occupa della gestione della contabilità del cliente, che si tratti di un'azienda, di un professionista o di un privato.

Si occupa quindi di verificare che la situazione fiscale e tributaria rispetti le normative in vigore, controllando ad esempio l'entità delle tasse dovute e predisponendo i documenti necessari per assolvere a tutti i doveri stabiliti dalla legge. E fin qui, tutto bene.

Un commercialista redige il bilancio d'esercizio del cliente, gestisce le operazioni fiscali e previdenziali, le relazioni con l'Agenzia delle Entrate, prepara la dichiarazione dei redditi annuale per conto di società e privati, e la presenta all'amministrazione finanziaria… Insomma, non sta fermo un attimo.

Ma qual è la sua giornata tipo? E soprattutto, come se la vive?

Lo saprai meglio di noi: bene, ma non benissimo!

Lo stress è alle stelle, capita più spesso del dovuto di passare intere giornate al telefono o di interfacciarsi con clienti che non vogliono capire, nemmeno con esempi elementari, quello di cui si sta parlando.
Ripetersi e rispiegarsi è una delle competenze irrinunciabili di ogni commercialista che si rispetti. Ma fosse solo questo!

Sai qual è il nemico numero uno di un bravo commercialista?
Quello che lo rende efficace al massimo, e proprio per questo qualche volta lo porta sull’orlo di una crisi di nervi? Quello che scandisce ogni sua giornata?

IL CONTROLLO!

Il controllo delle scadenze generali e di quelle dei lavori in corso, ma anche il controllo dei traguardi o target lavorativi: terminare i bilanci entro una certa data, chiudere la tal dichiarazione entro un giorno specifico, telefonare a Tizio, risentire Caio.
Per non parlare del controllo della propria proliferazione mentale, delle idee più disparate e degli spunti che vengono in mente, magari mentre stai andando al lavoro, sei al telefono o di fronte al cliente.

E così una giornata rischia di essere la fotocopia di quella precedente, con l’aggravante di diventare sempre più stanchi. Eppure una figura come quella del commercialista ha bisogno innanzitutto di lucidità!
Con i clienti effettivi e potenziali, con i collaboratori, con i cambiamenti delle norme… Con sé stessi!

Organizzare la propria la giornata non è affatto semplice e può capitare di uscire dallo Studio la sera con un senso di frustrazione per non aver "prodotto" tutto quello che si desiderava e per non aver fatto tutto quello che si aveva in mente.

Ma quando si è stanchi e confusi, si sa, ogni problema viene ingigantito!

E allora? Diamoci alle opportunità e alle soluzioni che il mondo contemporaneo, con i suoi mezzi, può offrirci!
Perché ad oggi esistono software in grado di farci risparmiare tempo, energie e alleggerire le scadenze.
Di calcolare i tempi sulle attività svolte, controllare l’operato dei nostri collaboratori, avere le scadenze tutte sotto controllo.

Prendiamo a esempio solo alcune delle potenzialità di questi software: l’importazione automatizzata delle fatture, l’accesso alle informazioni da qualsiasi dispositivo, l’interazione con i propri clienti in uno spazio virtuale veloce e produttivo che eviti infiniti incontri o dispendiosi pranzi di lavoro, l’opportunità di vedere in un solo colpo d’occhio i tempi delle varie task, quante ore ci occuperanno, quante ne avremo libere.

Eh sì, perché se abbiamo un alleato tecnologico valido al nostro fianco avremo anche più tempo per noi.
Per stare con chi amiamo, per occuparci del nostro corpo, per essere ogni giorno più in forma, in ufficio e fuori. Scusate se è poco!

Scritto da Redazione
Creato il: 10 settembre 2019
Categoria: efficienza in ufficio
Condividi il post